X
iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.

Il corso è stato aggiunto.
Clicca sul pulsante in basso per completare l'aquisto oppure clicca in qualsiasi punto fuori da questo box per chiuderlo e continuare la navigazione nel sito.

vai al carrello

Nessun prodotto nel carrello.

account
condividi

Aggiornamenti al Codice della Navigazione: nuove norme per la sicurezza degli ormeggiatori

Nuove disposizioni del DPR 19 aprile 2024 per migliorare le condizioni di lavoro nei porti.

A partire dal 20 luglio 2024, entreranno in vigore nuove norme per la sicurezza sul lavoro degli ormeggiatori, come previsto dal DPR 19 aprile 2024, n. 93, che aggiorna il Codice della Navigazione (D.P.R. 15 febbraio 1952, n. 328).

Le modifiche principali

Le principali modifiche apportate dal DPR 19 aprile 2024, n. 93, riguardano diversi aspetti del servizio di ormeggio. L’Art. 208 ridefinisce e specifica gli scopi del servizio di ormeggio, mentre l’Art. 209 si concentra sull’organizzazione e sul controllo del servizio stesso. Con l’Art. 209-bis, si introduce la possibilità di operare in più porti, ampliando così le capacità operative degli ormeggiatori. L’Art. 210 elenca invece gli strumenti necessari per svolgere il servizio, garantendo che tutti i materiali siano adeguati e sicuri. La procedura per l’iscrizione nel registro degli ormeggiatori viene dettagliata nell’Art. 211, mentre l’Art. 211-bis affronta la questione della mobilità degli ormeggiatori, facilitando i trasferimenti tra diverse località. Le tariffe per il servizio di ormeggio sono disciplinate dall’Art. 212, assicurando una trasparenza nei costi. L’Art. 211-ter introduce l’accertamento dell’idoneità fisica degli ormeggiatori, una misura necessaria per garantire la sicurezza sul lavoro.
Gli aspetti relativi all’iscrizione nei registri e ai riconoscimenti sono trattati nell’Art. 213, e il certificato professionale di competenza è descritto nell’Art. 213-bis, stabilendo le qualifiche necessarie per esercitare la professione. Infine, l’Art. 214 disciplina la cancellazione dal registro degli ormeggiatori, definendo le condizioni e le procedure per la rimozione.

Le novità nel dettaglio

Servizio di ormeggio: Il D.P.R. n. 93/2024 ridefinisce il “servizio di ormeggio” come l’insieme delle operazioni di gestione dei cavi per ancorare le navi. Solo il personale iscritto nel registro degli ormeggiatori può eseguire queste operazioni.
Lavoratori addetti: Solo gli iscritti nel registro degli ormeggiatori, tenuto dal comandante del porto, possono svolgere il servizio di ormeggio.
Libretto di ricognizione: All’atto della prima iscrizione, viene rilasciato un libretto di riconoscimento con tutti i dettagli necessari. Gli iscritti hanno cinque anni per ottenere il certificato professionale, valido per cinque anni.
Obblighi del comandante del porto: Il comandante stabilisce l’organizzazione del servizio e il numero di ormeggiatori, verifica periodicamente l’adeguatezza del servizio e può autorizzare collaborazioni tra società cooperative. Inoltre, determina gli strumenti necessari per il servizio di ormeggio, comprese le dotazioni dei mezzi nautici e terrestri.
Formazione: Gli ormeggiatori devono essere adeguatamente formati per garantire la sicurezza sul lavoro e prevenire incidenti. Il Regolamento descrive la procedura per l’iscrizione come “allievo ormeggiatore”, il superamento della prova pratica e l’ottenimento del certificato professionale di competenza.
Sorveglianza sanitaria: L’idoneità fisica degli ormeggiatori deve essere accertata da un dirigente medico del Ministero della Salute, con possibilità di riconoscimento dei certificati medici rilasciati in altri Stati membri dell’UE. La sorveglianza sanitaria è affidata al medico competente per garantire la salute e la sicurezza degli ormeggiatori, mentre la vigilanza è demandata alle autorità competenti secondo il Testo Unico di Sicurezza (decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81).

Queste modifiche mirano a migliorare le condizioni di lavoro e la sicurezza dei lavoratori impegnati nel servizio di ormeggio, adeguandosi agli standard più recenti in materia di sicurezza sul lavoro.

Contattaci

contattaci per richiedere maggiori informazioni

© 2022 Studio Gamma Sas di Gallello A. & C.
powered by Idemedia®
Dal 7 al 26 agosto i nostri uffici saranno chiusi. La piattaforma FaD sarà sempre attiva per tutti gli utenti già iscritti, ma non sarà possibile procedere con nuove registrazioni. Le attività riprenderanno regolarmente il 28 agostoBuone vacanze da tutto lo Staff di StudioGamma.